Merlot

Merlot

Merlot

Toni Vasût

 

Nonostante sia di provenienza francese è il vino rosso più prodotto e consumato in Friuli. È classica la definizione di Tai che lo contraddistingue e ne fa il vino storico del Friuli; padre Davide Maria Turoldo narratore della storia Friulana diceva che «il Merlot è come la polenta» per significare quanto 50 anni fa questo vino fosse importante. È un vitigno che ha la capacità di adattarsi ad ogni habitat dando sempre dei buoni risultati. Nelle colline prealpine le uve sfruttano la buona esposizione donando un vino che nella sua freschezza ha anche ottime qualità per affinarsi nel corso degli anni.

Il suo colore è rosso brillante con toni violacei, al naso è molto schietto con note fruttate fresche di ciliegia e lampone. In bocca il suo tipico tannino sposa l’elegante morbidezza che ne rende piacevole la beva. Invecchiando emerge nel corso degli anni la corposità che grazie alla presenza tannica dona austerità e bel palato.

Salumi e soppresse ne sono il matrimonio ideale, ma accompagna degnamente gnocchi e paste al sugo di selvaggina, formaggi, carne alla griglia ed in età giovanile anche zuppe di pesce.

VINO A DOC FRIULI COLLI ORIENTALI

UBICAZIONE VIGNETI: COLLINA

DENSITÀ IMPIANTO: 5000/CEPPI/HA

SISTEMA ALLEVAMENTO: GUYOT

RESA: 60 Q.LI/HA

FERMENTAZIONE: quella alcolica avviene in fermentini troncoconici di rovere Francese, mentre la malolattica avviene in Tonneau da 500 litri anch’essi di rovere Francese.

AFFINAMENTO: da 18 a 24 mesi nei Tonneau a seconda delle annate.

Gli altri vini